Cari lettori,

in questo nuovo itinerario vi porterò sulla costa tirrenica, alla scoperta di Fiumefreddo Bruzio, borgo situato a 220 m.s.l. ed inserito dal 2005, nel Club dei Borghi più belli d’Italia. Un tempo veniva chiamato “Flumen Frigidum“, in omaggio alle acque del fiume Freddo che lambiva il territorio, (ora Fiume di mare). Solo dopo l’unità d’ Italia, fu aggiunto l’appellativo di “Bruzio“.

Il nostro tour partirà dal castello e successivamente visiteremo il borgo. Il paese fu abitato prima del X secolo e nel 1054 fu espugnato da Roberto il Guiscardo, il quale costruì una prima fortezza militare. Nei tempi successivi, il maniero fu ampliato e trasformato in una meravigliosa residenza dai Marchesi della Valle. Oltrepassando il maestoso portale cinquecentesco,  si possono ammirare, all’interno del castello, solo alcune delle sale che erano presenti.  Nel 1975 alcune pareti del castello, furono decorate da Salvatore Fiume, artista di fama mondiale, che trovandosi in vacanza in Calabria, decise di visitare il paese per l’assonanza che il suo cognome, aveva con il borgo. Fiume si innamorò di questo luogo, infatti donò alla cittadina gratuitamente due opere, “la ragazza del Surf“, una fontana monumentale e la “Ruota della Fortuna“, un grande medaglione bronzeo.

Per maggiori informazioni, seguite la puntata”Mappa dei Piaceri” e scoprirete tanto altro ancora su Fiumefreddo.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *